Archive for August, 2010

CARO FERRINI LA CARICA DI SINDACO NON TI DA’ IL PERMESSO DI PRENDERE IN GIRO I CITTADINI

Thursday, August 12th, 2010

In merito a quanto scritto dal Sindaco in risposta alla lettera degli abitanti di Montecastelli c’ e’ d’obbligo a questo punto intervenire per chiarire diversi punti,visto che siamo stati tirati in ballo per certe presunte “promesse elettoralistiche”

…….Ci preme sottolineare che risulta fuori luogo la frase “aver riposto troppa fiducia in promesse elettoralistiche.”E’ bene ricordare al nostro Sindaco che nessuna nostra promessa in campagna elettorale parlava di acqua sanitaria visto che per noi era ormai un servizio acquisito là dove gli impianti lo prevedevano.

 In questo caso la decisione di togliere il servizio di erogazione dell’acqua calda sanitaria è una scelta fatta dalla nuova amministrazione che sostiene logiche completamente differenti da quella precedente. Nella lettera si arriva perfino a parlare di un “buco” nelle cassa comunali di 67000 € lasciando intendere che il conto del comune nel 2009 era praticamente in rosso,senza però ricordare ai cittadini che proprio in quell’anno nelle casse comunali sono entrate ben 550.885,34 € derivanti dal teleriscaldamento a fronte di un uscita per costi di gestione e manutenzione di 307.035 € con un GUADAGNO NETTO  di 243.850,34 € ,possibile che un sindaco certe cose non le sappia? Che ne e’ di quei soldi finiti nelle casse comunali? Non possono essere reinvestiti nel teleriscaldamento per dare un servizio in più ai cittadini?

Probabilmente la decisione di non spendere quei 67000 € è dovuta solamente all’intenzione di usare tali risorse in altri capitoli di bilancio, tipo cartelloni pubblicitari e festini vari.

 

 

………………Gli abitanti di Montecastelli sono rimasti esterrefatti a seguito delle parole pronunciate dal Sindaco durante il Consiglio Comunale del 24 giugno nel quale, alla richiesta di chiarimenti in merito alla soppressione del servizio di acqua calda sanitaria nel periodo estivo fatta da un consigliere di minoranza, il Sindaco non solo non ha dato spiegazioni ma ha addirittura detto che non voleva perder tempo con “chiacchiere da Bar “ ed ha richiesto una formale interrogazione.

Nelle amministrazioni precedenti non è mai accaduto che alla richiesta di chiarimenti pervenuta al Sindaco da qualunque gruppo di minoranza, lo stesso non avesse risposto,evidentemente non si sentiva troppo preparato sull’argomento visto che con chiacchere da bar si usa definire quei discorsi fatti tra persone che vogliono discutere di argomenti senza conoscerne l’effettiva sostanza.

Il dubbio e’ che il Sindaco abbia voluto cosi prendere tempo per aggiornarsi su tali problematiche. Tale dubbio e’ confermato dal fatto stesso che a 40 giorni dalla richiesta delle fatture dei consumi effettivi di corrente e vapore fatta dai consiglieri di minoranza per l’anno 2009 ancora non e’ stato consegnato nulla ……se i conti sono realmente stati fatti non sarà difficile reperire tali fatture Signor Sindaco.

In un passo della lettera scrive che per rimettere in pari i cittadini del resto del comune dopo che la precedente legislatura avrebbe speso la gran parte delle risorse di investimento del comune a Montecastelli,qui si sono avuti ritardi per l’avvio dei lavori,viene spontaneo domandarsi: “Ma Lei signor sindaco era presente alla riunione di Sasso Pisano del giugno scorso dove era stato invitato per discutere del servizio di fornitura di acqua sanitaria appena soppresso?

Forse al posto suo aveva mandato un sosia……non si può certo dire che gli interventi dei cittadini furono di ringraziamento per i lavori fatti dal comune nell’ultimo anno!!! Ci spieghi come secondo lei,qualora ce ne fosse stato bisogno, Sasso e’ stato rimesso in pari con Montecastelli,e a Castelnuovo che si e’ fatto??? Feste festini e festicciole e poi?

LA COERENZA NON ABITA A CASTELNUOVO

Thursday, August 5th, 2010

L’ Amministrazione comunale  di Castelnuovo  ha assunto  con formale delibera un avvocato per ottenere la restituzione della tassa di bonifica già pagata durante la precedente amministrazione .

Fin qui la cosa può sembrare coerente con le posizioni prese in campagna elettorale, dove si invitava in modo altamente civico a sottrarsi ad un adempimento fiscale derivante da legge regionale a cui già altri comuni avevano ottemperato.

A Pomarance  la giunta della Comunità Montana , di cui il sindaco Ferrini è vicepresidente, nonché assessore alla Bonifica e al Bilancio, in data 9/10/2010  assume con delibera votata alla unanimità  (lui chissà perché assente!?) la decisione di prendersi un avvocato per costringere a pagare coloro che si sono rifiutati di farlo.

 Il risultato è veramente divertente( si fa per dire!!): i contribuenti di Castelnuovo, con grandissima gioia, pagheranno entrambe le parcelle degli avvocati che ringrazieranno di cuore.

Ci sembra importante segnalarlo alla popolazione: abbiamo raggiunto un primato ed è una vera soddisfazione. Chissà se verrà inserito nel Guinness dei pimati.

Complimenti vivissimi!!!!