Archive for the ‘COME CONDURRE L'OPPOSIZIONE’ Category

LE SOLITE INGERENZE DELLA CHIESA

Wednesday, March 24th, 2010

Monsignor Bagnasco & C. hanno, come al solito, dettato le regole elettorali dei bravi cattolici; la Chiesa, quella ufficiale e gerarchica, è rimasta ferma e “leale” ai diktat che diffondeva dai pulpiti nel lontano 1948. Riscontriamo però alcune diversità rispetto a quei tempi; infatti, i partiti che esaltano la vita e le altre “regole” cristiane sono proprio quelli che hanno “comportamenti iniqui” e “contiguità affaristiche”, come afferma Bagnasco, che però – sugli episodi di pedofilia che hanno investito il clero – parla di strategie di discredito generalizzato….e sappiate che, se per i divorziati, i conviventi e c. ( come i capi dei partiti che la Chiesa promuove….) scatta subito la scomunica, per i preti pedofili no. Sapevamo, o per lo meno credevamo che i princìpi cristiani equivalessero alla fratellanza, all’aiuto ai più deboli e poveri, al perdono, all’accoglienza, al rigore morale; pensavamo anche che le parole del Vangelo fossero guida e insegnamento. Eravamo convinti che la Chiesa e i suoi rappresentanti dovessero essere Finalmente estranei alla politica e alle varie propagande elettorali. Evidentemente, non è così, Bagnasco docet!. Nella famiglia parrocchiale di questa settimana, si tira in ballo un padre (Peppino Englaro) e la sua vicenda dolorosa, addirittura si addita il nostro Presidente della Repubblica (non firmò il decreto salva-Eluana) , un ente pubblico quale la Regione Toscana (che riconosce le coppie di fatto) e una parte del genere umano (gli omosessuali) che chiede stessi doveri e stessi diritti di tutti. Poteva, chi scrive, semplicemente dire il nome del partito per cui votare…… Vogliamo ricordare a tutti che queste sono elezioni in uno Stato, che come recita la Costituzione, è laico e che il Vaticano è, semplicemente, un altro Stato….

“Tasse: Tremonti basta favole”

Tuesday, January 26th, 2010

Bersani a tutto campo su crisi economica, lavoro, fisco,riforme ed elezioni regionali: “La nostra missione, il nostro orizzonte è essere utili al nostro paese”.
“Grazie al governo in questa crisi hanno guadagnato le banche,i grandi evasori, la criminalità. Lo Stato ha preso un decimo di quanto avrebbe dovuto prendere. Teniamo fermo un principio: noi non abbiamo mai fatto e non faremo condoni. Siamo stanchi come tanti italiani di sentire raccontare favole compresa quella secondo la quale noi alzeremmo le tasse e lui le abbasserebbe. Quest’anno finiremo di lavorare per lo Stato il 23 giugno. E’ il record. Provi Tremonti a vantarsene”.

Pier Luigi Bersani

http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/92657/tasse_tremonti_basta_favole